Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Forse alcuni di voi durante le pulizie si sono imbattuti in vecchie fotografie, disegni di bambini, opere d’arte di amici, collage o immagini acquistate durante le vacanze? Allora perché non creare di tutto questo una galleria unica sul muro, che può diventare un modo per documentare i principali eventi della tua vita. Dove? Ovunque: sopra la scrivania, su una parete libera nel corridoio, sopra la testata del letto, sopra il tavolo in cucina, nella camera dei bambini, in genere, ovunque ci sia una parete libera da decorare.
Dipinti e fotografie ben scelti renderanno ogni casa armoniosa ed espressiva. Per adattarli organicamente all’interno e non sembrino oggetti casuali sui muri, è necessario conoscere alcuni segreti del posizionamento.

Creare una galleria con vecchie foto , disegni o opere d’arte

1. Scegliere una parete adatta e le dimensioni della composizione. Attenzione: la tua collezione attirerà l’attenzione principale, quindi non posizionarla nella stessa stanza dei mobili di cui sei particolarmente orgoglioso: potrebbe semplicemente non essere notata.


2. Pianifica la composizione: per prima cosa, metti tutti i tuoi dipinti sul pavimento, quindi prepara sagome delle loro dimensioni da qualsiasi carta o cartone e attacca l’idea al muro. Oppure somma la lunghezza e la larghezza totale delle immagini per renderti conto del come si presenterà sulla parete. E solo quando sei completamente sicuro del risultato, procedi con il posizionamento finale.


3. Il posizionamento delle opere è uno strumento per creare fantastiche composizioni, utilizzando un elemento chiave della galleria. Si deve trovare il centro dell’attenzione, un’immagine che si distingue (ma non troppo) dal colore, o dalla dimensione, o dallo stile. Il resto degli elementi si allineano attorno ad esso, dal centro alla periferia. Il centro della composizione dovrebbe essere all’altezza degli occhi. Posiziona le immagini in modo casuale, poiché sembra armonioso al tuo sguardo. Questo è molto più interessante che misurare le distanze esatte, e la composizione risulterà più vivace e libera. Scegli le immagini che ti piacciono davvero, poichè dovrai raccontare la storia di ognuna di loro. Questo fatto creerà un’impressione molto attraente di te, piuttosto che dire che hai comprato le immagini per riempire le pareti.


4. Incorniciatura . Scegli quelle opere incorniciate che vorresti usare nella galleria e valuta come stanno fianco a fianco. Le cornici possono essere sia dello stesso stile e dello stesso colore, sia di stili, profili, misure e colori diversi.
Puoi ampliare la tua idea della galleria murale mescolando tra di loro oggetti ingombranti con quelli piatti, ad esempio specchi, maschere decorative, piatti, piante d’appartamento.


5. Sistema di sospensione: leopere possono essere appese in modo tradizionale usando chiodi o tasselli, oppure ganci su fili di nylon come usano le gallerie d’arte. E secondo le ultime tendenze, le puoi persino appoggiare sul pavimento come nello studio di un artista.


6. L’illuminazione è dettaglio molto importante. Considera un’illuminazione artificiale per la sera e, durante il giorno, lascia che la luce naturale aiuti i tuoi dipinti a risaltare meglio e a stupire. Per la illuminazione ausiliare, scegli lampadine alogene con luce bianca che non distorca i colori delle immagini.
Quanti quadri appendere al muro? Questa è solo una questione di gusto artistico e della grandezza del muro.
Creare la tua galleria è un’opportunità per mostrare la tua immaginazione, per sperimentare composizioni e combinazioni di colori. Lascia che questo processo ti offra soddisfazione e allora il risultato eccellente è garantito!

MOSTRA PERSONALE Silvia Baloi e Alexandra Voicu

error: Questo contenuto è protetto